Servizi

RISANAMENTO COPERTURE - RIMOZIONE AMIANTO - COPERTURE CIVILI E INDUSTRIALI - SERVIZI CON GRU

BONIFICA AMIANTO

La nostra azienda, regolarmente autorizzata alla bonifica amianto, si occupa di rimuovere, sigillare e trasportare in una discarica, il materiale pericoloso, operando sempre nel pieno rispetto delle norme tese alla tutela ambientale e alla tutela della salute del personale impiegato.

Una volta concluse le operazioni di smantellamento della struttura preesistente, la nostra azienda esegue anche la posa della nuova copertura con materiali di ultima generazione, innocui e altamente coibentanti.

La rimozione delle lastre di copertura e la sostituzione con una nuova copertura, se dal punto di vista economico è la soluzione più onerosa, è comunque la soluzione definitiva, dispensando il proprietario da ogni obbligo derivante dalla presenza di amianto, nel lungo periodo si rivela la più economica. Inoltre la sostituzione della vecchia copertura in eternit con pannelli metallici coibentati migliora l’efficientamento energetico dell’edificio con ulteriori risparmi sui costi energetici, diventando un investimento che si ripaga nel corso degli anni.

 

AMIANTO COMPATTO: i materiali duri che possono essere sbriciolati solo con l’ausilio di attrezzi meccanici (es. copertura in eternit)

L’attività di bonifica è composta da diverse fasi:

Iter burocratico: Redazione e presentazione del piano di lavoro (Art. 256 D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.) al Dipartimento del Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro dell’Azienda Sanitaria competente di zona almeno trenta giorni prima dell’avvio della bonifica dall’amianto.

Tale Piano deve contenere le informazioni necessarie all’Organo di Vigilanza per valutare lo stato del manufatto contenente amianto, il contesto in cui si trova (documentato da foto), le misure di prevenzione che la ditta intende adottare nel caso specifico per procedere alla bonifica.

Allestimento cantiere – Misure di sicurezza antinfortunistiche: Predisposizione di box spogliatoio, box servizi, posizionamento di transenne e segnaletiche aree stoccaggio e deposito materiale, messa in sicurezza del cantiere con parapetti, reti anticaduta, linee vita, formazione di ponteggi tubolari , castelli, scale per accesso alla copertura e adozione obbligatoria di dispositivi di protezione individuale per gli operatori.

 Inizio lavori di bonifica amianto – INCAPSULAMENTO: trattamento della superficie in fibrocemento amianto con liquido impregnante inertizzante apposito per amianto (CEMBLOK BASE tipo D). L’incapsulante con caratteristiche di penetrante costituito da una soluzione acquosa di un polimero colorato con un pigmento idrosolubile atto ad evitare la dispersione di fibre nell’ambiente durante le fasi successive di rimozione in riferimento alle normative di legge in vigore. L’applicazione dell’incapsulante avverrà per mezzo di nebulizzatori a pressione diretta in assenza d’aria tipo airless, e la colorazione ha la funzione di evidenziare la zona già trattata.

 

RIMOZIONE e SMALTIMENTO: Smontaggio della copertura esistente mediante, svitamento dei fissaggi o se necessario taglio degli stessi che sarà eseguito con utensili manuali allo scopo di evitare eventuali rotture delle lastre. Le lastre di copertura smontate saranno calate e accatastate a terra, pallettizzate su bancali, avvolti in film di polietilene di adeguato spessore, etichettati, e conferiti in discarica unitamente al materiale d’uso (tute, filtri, materiale aspirato), anch’esso insaccato e sigillato.

 

AMIANTO FRIABILE: i materiali che possono essere facilmente sbriciolati con la semplice pressione manuale (es. rivestimento di tubazioni, travi, caldaie)

Per la rimozione di manufatti in amianto friabile, le procedure operative sono più complesse.

La zona dello stabile oggetto di bonifica viene confinata evitando la dispersione delle fibre nell’ambiente circostante che inevitabilmente si liberano durante la fase di smantellamento dell’amianto friabile.

Viene quindi realizzato un confinamento che garantisca l’assoluta impossibilità che l’aria interna alla zona oggetto di bonifica entri in contatto con l’aria esterna al confinamento.

Il confinamento si esegue isolando l’area con due strati di polietilene di spessore adeguato e particolarmente resistente, che viene steso sul pavimento e risvoltato per tutta l’altezza della zona da bonificare, sigillando tra loro i singoli fogli di polietilene. I bordi vengono poi sigillati con schiuma poliuretanica rendendo ermetico il confinamento dell’area.

Dopo l’allestimento del confinamento statico, e prima di eseguire i lavori di bonifica, l’Asl di competenza regionale, incaricherà degli esperti per la rimozione amianto, per eseguire un collaudo di tenuta fumi delle aree confinate, per assicurarsi che da queste non vi sia il pericolo di immissione di fibre di amianto nell’ambiente circostante

L’aria interna dell’area confinata viene trattata installando degli aspiratori che convogliano l’aria esterna e degli estrattori che espellono, dopo averla depurata, l’aria interna al confinamento.

Si crea così una depressione, o un confinamento dinamico dell’amianto, nella quale si ottiene un costante ricambio d’aria che riduce la concentrazione delle fibre aerodisperse all’interno dell’area interessata alla bonifica.

Gli estrattori trattano attraverso appositi filtri l’aria interna, catturando le fibre che inevitabilmente si disperdono nell’ambiente a causa dei lavori di bonifica. Gli estrattori rimangono in funzione ininterrottamente sino a che i valori di fibre si portino a dei valori di sicurezza e l’aria nell’ambiente non risulti completamente decontaminata.

L’accesso degli operatori, materiali ed attrezzature all’interno dell’area confinata avviene mediante il passaggio attraverso due unità di decontaminazione amianto: una riservata ai materiali e alle attrezzature di uso comune, e una riservata agli operatori della bonifica, dotata di spogliatoio e doccia decontaminante.

Terminato l’approntamento del confinamento dell’area si esegue la rimozione dell’amianto friabile, iniziando con l’incapsulamento preventivo del materiale da rimuovere. Tutta la rimozione andrà eseguita mantenendo umide le parti da rimuovere, limitando la formazione di polvere e la dispersione di fibre nell’aria. Dopo aver rimosso il materiale, questo viene immediatamente riposto in appositi sacchi, glove bags, sigillati e avviati alla discarica autorizzata dopo essere transitati sotto l’unità di decontaminazione.

A bonifica avvenuta l’Asl di competenza regionale eseguirà un controllo visivo del lavoro eseguito. Successivamente si eseguiranno monitoraggi in SEM (microscopia elettronica a scansione) per la restituibilità della zona bonificata.

 

 

 INSTALLAZIONE LINEE-VITA

 

La TRE ESSE annovera tra le sue attività peculiari, l’installazione di “linee vita”, su cui ha sviluppato conoscenze e capacità, grazie alla partecipazione a vari corsi, ottenendo specifici attestati.

Le “linee vita” sono sistemi anticaduta posti su coperture che utilizzano linee di ancoraggio flessibili orizzontali, sono utilizzate per la pedonabilità della copertura degli edifici.

Garantiamo un servizio completo: dalla progettazione preliminare, fino all’installazione certificata delle linee vita, fornite dai marchi leader nel settore.

 

COPERTURE CIVILI E INDUSTRIALI

 

Per ciascuno dei tipi di tetto (curvo, trave a Y, a 1, 2 o 4 falde) è possibile scegliere un diverso tipo di copertura con relativo materiale.

La nostra azienda offre un’ampia possibilità di coperture:

Lastra in fibrocemento ecologico: queste lastre solitamente vengono usate per riparazioni delle vecchie coperture in eternit.

Lastra grecata: a seconda del trattamento superficiale protettivo si distinguono in lamiere zincate, lamiere zincate alluminate e lamiere preverniciate che, oltre alla durabilità, conferiscono al prodotto varietà cromatica.

Pannello grecato tipo sandwich da copertura e da parete: realizzato da due lastre metalliche interposte da materiale isolante, di spessore variabile; assicurano un elevato isolamento termico e

acustico.

Pannello coibentato finto coppo o similcoppo: stesse caratteristiche ma la copertura esterna è simile al coppo.

Realizziamo inoltre interventi di riparazione, impermeabilizzazione, posa lattonerie (grondaie, mantovane, scossaline, ecc..) e montaggio strutture metalliche.